fbpx
Teatro Verdi, concerto inaugurale il 26 settembre

PORDENONE- Ai nastri nato da commiato la Stagione 2022/2023 del Teatro Verdi nato da Pordenone nel bersaglio nato da un convocazione e un volontà quale condivide ogni il correlativo gente: “Esserci!”.

Proprio nell’epoca del Centenario della natali del Teatro nell’recente situato (il Teatro Licinio fu inaugurato nell’aprile del 1922), il Verdi chiama a collana la numeroso setta del correlativo gente nel vece per tradizione identitario della metropoli e dell’assoluto provincia: «una benessere quale è ben sintetizzata e riassunta dal Verdi, vece nato da designazione nato da tutti indice culturale germinata se no quale ha trovato cordialità a Pordenone, quale in proprio quest’epoca compie i cari primi cent’età nato da freschezza» – sottolinea il Presidente Giovanni Lessio a causa di presa dell’adito consentito della notizia – « attraverso la metropoli e attraverso il gente, la figura nato da grandi artisti delle nostre scene e nomi nato da nominanza internazionale».

La notizia Stagione presenta quaranta titoli attraverso un globale nato da 55 repliche complessive, un programma esagerato nato da Grandi Classici e Nuove Scritture – griffato dalla notizia consulente Prosa Claudia Cannella – e la numeroso Musica vivanda al Verdi dal consulente melico Maurizio Baglini.

E in proprio una serata-evento nel bersaglio della armonia saranno festeggiati – lunedì 26 settembre primi passi alle 20.30 – i 100 età del Teatro Verdi: un concerto inaugurale esteriormente abbonamento, una numeroso festino collettiva quale vedrà elevarsi sul palancato un complesso incomparabile attraverso architettura, incantesimo e valore esecutiva, la Mahler Chamber Orchestra, diretta dal Maestro norvegese Leif Ove Andsnes, quandanche pianista solista: un complesso con corporazione incantevolmente denso al correlativo solista e capo d’orchestra.

Definito dal New York Times quanto “un pianista di eleganza, energia ed introspezione magistrali”, Andsnes si esibisce attraverso la una volta circostanza nel Teatro pordenonese a causa di un concerto-evento moto a acclamare il carattere nato da Mozart. Dopo aver raggiunto le criterio prestigiose d’Europa, il numeroso pianista norvegese criterio sul palancato del Verdi l’Orchestra con Claudio Abbado nel 1997 ora costituita con 45 rudimenti provenienti con 20 nazioni diverse.

Il trasmissione melico presenta coppia concerti attraverso piano composti negli straordinari età 1785-1786, intrecciati una delle celebri sinfonie dello uguale epoca. «Quando ti rendi vantaggio nato da nella misura che sollecitamente Mozart si sia ampliato nello spazio di i primi età del 1780» – afferma Andsnes – ti chiedi: cosicché è riuscita questo? Cosa stava succedendo?».

Il trasmissione coglie in proprio ciò balzo della estrosità del carattere mozartiano a causa di quel attento attimo: da questo sono testimoni questi concerti quale risultano esecutivamente i impegnativi di tutti i tempi, intrecciati nella serata una delle celebri sinfonie dello uguale epoca: il K482 e il K 491, a cui farà con la insigne Sinfonia detta Praga K 504, però un bersaglio nato da scrupolosità a causa di unione artistico-culturale il Festival Pordenonelegge.

Emerge nella serata consiglio dalla Mahler Chamber Orchestra la forma nato da un Mozart italiano ed europeo, una originalità arricchita i viaggi quale ciò avevano portato, a causa di speciale nell’fanciullezza e pubertà nato da una persona in questo modo di poca durata e fulmineo ad stili e contemporanei a causa di luoghi quanto Londra e Parigi, l’Olanda e l’Italia, la Germania e Praga…

Wolfgang Amadeus Mozart, entro i grandi e amati compositori nato da tutti i tempi, assiduamente a causa di pizzo alle classifiche nato da negozio alla patta delle grandi stella del pop internazionale, farà con corso a molta della melico nato da questa Stagione.

Questo né isolato cosicché personaggio nato da tre concerti monografici ( quegli inaugurale, il concerto del 15 dicembre attraverso la notizia pubblicazione del Premio Pordenone Musica l’Orchestra della Fondazione Teatro Verdi nato da (26) e i giovani talenti della poesia della Fondazione Tito Gobbi e, il 18 aprile, allorquando la insigne Camerata Salzburg, ambasciatrice della metropoli nato da Mozart, accompagnerà la violinista Janine Jansen e il correlativo Stradivari) obiezione cosicché Mozart, a tutt’ora l’ insigne della fatto della armonia, è la forma emblematica nato da quegli quale rimane unito degli obiettivi alti e strategici del Teatro Verdi: la dei giovani talenti.

In unione a loro eventi celebrativi del Centenario, quandanche l’traguardo a Pordenone a epilogo ottobre dello happening religione del sorprendente autore Slava Polunin, numeroso mimo e nato da principio russa, un verità sognatore del congettura e del . Atteso con mercoledì 26 a sabato 29 ottobre il correlativo celeberrimo Slava’s Snowshow, quale, a trent’età dal , continua ad attrarre il gente nato da tutte le anni. Poetico, mondiale e senza dubbio avere fatto il proprio tempo, questo diverso show è l’essere a causa di decine nato da Paesi, centinaia nato da metropoli, ripetuto migliaia nato da volte attraverso milioni nato da spettatori: è a causa di improrogabile unito degli spettacoli amati e applauditi al umanità.

Sono aperte le prevendite e prosegue la operazioni militari abbonamenti. Dopo la attestazione dei antenati abbonati, dal 24 settembre si prosegue i cambi abbonamenti prelazione attraverso a loro abbonati, conseguentemente i nuovi abbonamenti Musica e Danza e dal 1^ ottobre nuovi abbonamenti Prosa. In lena le promozioni Under 26.

Ti piace questo Articolo? Lascia un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: