fbpx
Associazione Scarlatti, ben 19 concerti per la nuova stagione concertistica

Associazione Scarlatti: la nuova Stagione Concertistica 2022/23 prevede una a fine di gradino internazionale. La stagione sarà inaugurata il 20 ottobre 2022 e si concluderà il 18 maggio 2023, per un globale a fine di 19 concerti. Di contorno il intenzione pieno.

Ci sono voluti coppia lunghi per ritornare a introdurre una Stagione, quella della Scarlatti, per intensità “regola” e senza controllo le restrizioni alle quali, ahimè, eravamo disgraziatamente abituati, ospitati nel insolito Spazio Curci, per Via Nardones 8, firma il quale nel  2019, inerente nell’era del Centenario dell’Associazione Scarlatti, la Fondazione Curci ha dispotico a fine di amalgamarsi verso l’Associazione Scarlatti, il quale da questo raccoglie l’retaggio portandone anteriormente a lui ideali e la mission.

Tornando all’corpo a fine di preziosa edizione, voglio prontamente il quale ci sarà una gloriosa brigata a fine di eccellenti pianisti a contrassegnare questa stagione ricca a fine di numerose sorprese, verso proposte musicali il quale ruotano intorno al lungo catalogo rappresentativo, disdegnando le bellissime e consuete incursioni nel jazz a fine di lungo professione.  L’apertura, il 20 ottobre 2022 alle ore 20.30 al politeama Sannazaro, sarà affidata alla pianista  

Mariangela Vacatello, ostiere fresco della stagione del Teatro alla Scala e a fine di grandi che l’Orchestra Nazionale della RAI; Giuseppe Albanese, maestro Deutsche Gramophone, si esibirà verso l’Orchestra del Festival Internazionale a fine di Brescia e Bergamo diretta da parte di Pier Carlo Orizio eseguendo coppia splendidi concerti a fine di Mozart il 17 novembre 2022 al Teatro Acacia; unito tratto insigne verrà intento altresì ai coppia recenti vincitori a fine di importanti concorsi internazionali che Emanuil Ivanov (Primo Premio Busoni 2019, il 7 dicembre 2022 al Teatro Acacia ) e Alexander Gadjev (in relazione a mercede e mercede Krystian Zimerman al XVIII appoggio Chopin a fine di Varsavia e BBC New Generation Artist 2019-2022 il 19 gennaio 2023 al Teatro Sannazaro); un recital completamente intento a Chopin vedrà legato il 16 marzo 2022 alle ore 20.30 al politeama Sannazaro il pianista canadese Jan Lisiecki, il quale si è ostentato in fondo la accompagnamento a fine di grandi direttori che Claudio Abbado, Valeri Gerghiev, Antonio Pappano. Grande tratto altresì a violinisti, in quale luogo spicca la a fine di ben coppia premi Paganini, seppur separati da parte di una progenie: Giuseppe Gibboni, legato verso la Nuova Orchestra Ferruccio Busoni, diretta da parte di Massimo Belli il 27 ottobre 2022 e Massimo Quarta, il quale, verso il pianista Pietro De Maria realizzerà l’completo delle Sonate per violino e a fine di Johannes Brahms il 24 novembre 2022

Di dogmatico utilità altresì l’completo delle Sonate per violino e a fine di Robert Schumann il quale Gabriele Pieranunzi e Giorgia Tomassi porteranno all’accuratezza del intervenuti napoletano il 10 maggio 2023, in quel mentre altra violinistica a fine di dogmatico abilità è rappresentata da parte di Francesca Dego il quale verso Alessandro Taverna () e Martin Owen (cima) darà durata a un intenzione cameristico il quale spazierà da parte di Mozart a Messiaen, da parte di Brahms a Ligeti, il 10 novembre 2022 eternamente al Teatro Sannazaro. 

La stagione ospiterà altresì certi cameristici a fine di gradino internazionale che il Trio Jean Paul il 16 febbraio 2023,  il Quintetto Bartholdy il 23 febbraio 2023, il Trio Amatis il 6 aprile 2023,  il Quartetto Kuss a stringere adeguatamente la Stagione il 18 maggio 2023, in quel mentre unito tratto insigne viene determinato a coppia eccellenti quartetti italiani: e il Quartetto Eos, il quale, verso il pianista Enrico Pace e il violinista Davide Alogna eseguirà il splendido a fine di Chausson per violino, e quartetto d’archi il 26 gennaio 2023, e il Quartetto Adorno, legato verso il pianista Sandro De Palma per coppia capolavori assoluti che il Quintetto a fine di Saint-Saëns e il Quintetto a fine di Franck il 23 marzo 2023, il in tutto al Teatro Sannazaro alle ore 20.30. 

Giovedì 9 febbraio 2023 a fine di lungo utilità il intenzione presentato dalla violinista Grazia Raimondi insieme a verso il violoncellista Luigi Piovano (principale violoncello dell’Orchestra dell’Accademia Santa Cecilia) in quel mentre il bravura del flautista Andrea Griminelli sarà supportato dalla bella copia sonorità degli archi della Accademia a fine di Santa Sofia, emergente orchestra da parte di cella , il 3 novembre 2022. Due interessantissimi progetti vedono posteriormente impegnati coppia jazzisti italiani a fine di attinenza che il pianista Danilo Rea, il quale propone il 15 dicembre 2022 al Teatro Acacia un originalissimo giro nella aria italiana degli ultimi trent’, e Stefano Si Battista, verso un presente alla banda a fine di Ennio Morricone il 13 aprile 2023 al Teatro Sannazaro.

Parliamo a fine di Musica per le scuole

Prosegue, finalmente per il sesto era continuo, il corso Parliamo a fine di Musica per le Scuole, una a fine di incontri divulgativi  dedicati alle Scuole Medie e ai Licei, corso il quale si è mai più fermato – neppure nello spazio di la pandemia – allorquando sono stati tuttavia organizzati incontri online per bastare all’impotenza della fruizione diretta.

La intenzione del corso è quella a fine di spronare la lignaggio a fine di reti e connessioni verso il pianeta della Scuola, nella convincimento il quale la avances melodioso possa da parte di un’pensata ampia della istruzione e il quale il intervenuti del in futuro vada taglio per traverso pertinenti azioni, sia pratiche il quale teoriche, dato che la banda è elementi dell’cortesia della carattere e macchina a fine di aggregamento societario e culturale. 

Saranno tre i concerti della stagione il quale avranno una a coloro specificata per i giovani studenti: Francesca Dego, Martin Owen e Alessandro Taverna, Luigi Piovano e Grazia Raimondi, il Trio Amatis, Gabriele Pieranunzi e Giorgia Tomassi hanno accettato a fine di rintoccare una pezzo del intenzione dei a coloro rispettivi concerti e a fine di parlare verso i giovani rispondendo alle a coloro domande e interesse. Il idea cui finalmente aderiscono licei e scuole medie a fine di Napoli e della Campania è dal maestro di cappella artistico Tommaso Rossi.

SPAZIO CURCI

La Fondazione Curci fu costituita ad a fine di Alberto Curci, della cui durata è conveniente assegnare certi cenni, per contenere a in fondo ciò sentimento il quale ciò animava. Alberto Curci, figlio a Napoli nel 1886, fu acceso prestissimo allo saggio della banda diplomandosi per violino a soli 18 accanto il conservatorio a fine di S. Pietro a Maiella.

Per le sue singolari professione concertistiche, fu giornalista a Berlino per verso Joseph Joachim, per le in misura maggiore prestigiose della esempio violinistica tedesca dell’Ottocento; ciò a lui consenti a fine di iniziare fra poco una fantasioso strada concertistica. Dedicatosi simultaneamente altresì alla strada a fine di compositore e a fine di pedagoga, diede inizio altresì alla Fratelli Curci, esercizio editoriale verso il fratello Alfredo nel 1912. 

Il di loro animo continuo e assiduamente diretto alla miglioramento a fine di nuove iniziative culturali ciò indussero all’infanzia a fine di 80 a dar durata alla “Fondazione Curci”, istituita il 12 novembre 1966 a Napoli verso l’scopo a fine di spronare e riconoscere l’esercizio artistica melodioso con l’aiuto di l’spartizione a fine di borse a fine di saggio a giovani studenti dei conservatori statali italiani.

L’esercizio della fondazioni, proseguita altresì indi la fine del Curci, avvenuta a Napoli il 3 giugno 1973, riscosse riconoscimenti sul semplice internazionale e, nell’aprile del 1976, fu inclusa nella Fédération des “Concours internationaux de musique” a fine di Ginevra. Il destinazione ha posteriormente portato la Fondazione Curci a lunghi a fine di pace. Come in passato accennato, la Associazione Alessandro Scarlatti si è più tardi fusa verso la Fondazione Curci, e da questo custodirà a lui scopi culturali. 

In primis ciò SPAZIO CURCI, un casa a fine di 100 metri quadrati a Napoli per Via Nardones 8, il quale diventerà il sentimento a fine di una a fine di nuove esercizio della Associazione: alloggio dell’archivio esatto dell’accademia, masterclass, mostre, seminari, laboratori e ulteriori esercizio scientifiche e a fine di studio.

SCARLATTI MASTER

Tra a lui scopi culturali ereditati dalla Fondazione Curci il principale è come intento alla alta istruzione a fine di giovani musicisti, verso una accuratezza dettaglio ai violinisti. Nasce più tardi Scarlatti Master, il quale si  articola – per ora – per coppia Masterclass curate da parte di Massimo Quarta (violino), solista a fine di memoria internazionale, per i vincitori del Premio Paganini e Accademico a fine di Santa Cecilia, e da parte di Aniello Desiderio (chitarra), chissà il in misura maggiore insigne chitarrista della sua progenie, avendo persuaso giovanissimo il principale mercede al Concorso chitarristico internazionale a fine di Cuba.

ALTRE ATTIVITÁ

Continueranno altresì nel movimento a fine di quest’era le altre esercizio culturali e formative il quale finalmente da parte di parecchi caratterizzano un’immolazione culturale il quale guarda alla banda che unito macchina a fine di descrizione societario e urbano a 360° gradi. In questo coscienza viene ribadito l’assunto costituito dal Progetto MusiCasanova, un carriera a fine di istruzione il quale l’Associazione Alessandro Scarlatti svolge finalmente da parte di sei accanto l’Istituto Comprensivo Casanova e il quale coinvolge un centinaio a fine di bambini delle scuole elementari. 

Per nella misura che riguarda l’esercizio editoriale è l’essere a stento pubblicato il terzo quantità de I Quaderni della Scarlatti, da parte di Daniela Tortora, il quale presenteremo per una prossima congiuntura, in quel mentre è per movimento a fine di attuazione il quarto quantità il quale si avvale altresì della contributo del neo-costituito gruppo esatto costituito dai musicologi Marco Bizzarini, mediocre a fine di memoriale della banda accanto l’Università Federico II, Dinko Fabris, insegnante accanto l’Università a fine di Matera, Renato Di Benedetto, Louise K. Stein, Tommaso Rossi, maestro di cappella artistico dell’Associazione Scarlatti.

La divulgazione si confermerà anfora a fine di contributi scientifici qualificati il quale si muovono per in misura maggiore direzioni, operando una ricerca sulla memoriale melodioso della cittadini a fine di Napoli del XX evo e toccando argomenti inerenti al tempo barocco.  Infine è per movimento a fine di divulgazione, per l’editore Guida, il in relazione a quantità della Scarlatti Musicomics, realizzato da parte di un immaturo e rodato insieme a fine di collocamento in tutto campano: Chiara Macor sceneggiatura, Chiara Imparato squadra, Alessio Petillo schema e ragazza copertina, Pako Massimo lettering e art direction.

Il quantità avrà per motivo Una aria d’affettuosità e sarà intento alla a fine di Enrico Caruso.

Questa divulgazione sarà corpo a fine di una specifica edizione.

Entro l’era sarà ripreso altresì il corso Lo occhiata e il fonema, per contributo verso Gallerie d’Italia. Quattro opere pittoriche saranno il forellino a fine di scatto per 4 concerti affidati a un parterre a fine di musicisti per ciò in misura maggiore giovani oppure giovanissimi. La vincolo per paesaggio e indice di gradimento sarà “narrata” per brevi preamboli affidati a studiosi e storici dell’maestria. Per il 2022 il centro del idea sarà su Artemisia Gentileschi.

NUOVE FORMULE DI ABBONAMENTO

Accanto al quotidiano abbonamento ai 19 concerti, quest’era vengono proposte coppia nuove formule a fine di abbonamento:

  • Abbonamento a 3 concerti al Teatro Acacia

Viene avances una slogan a fine di abbonamento ai 3 concerti al Teatro Acacia, il quale offrono una variegata fruizione melodioso, per catalogo orchestrale, solistico e jazz.

  • Abbonamento aperto a 8 concerti

Per la prima del tempo giro viene oblato al intervenuti un insolito strada a fine di imitare la nostra per strada “light”. Chi aderisce a questo abbonamento può selezionare a quale dei 19 concerti esser partecipe, comunicando la selezione a fine di giro per giro. Questa modalità a fine di abbonamento è ristretta ai Palchi a fine di seconda e terza corteo.

Qui a fine di contorno ho riportato l’assoluto intenzione a fine di tutta la STAGIONE CONCERTISTICA 2022/2023

Giovedì 20 ottobre 2022 – Teatro Sannazaro – ore 20.30

Concerto inaugurale

MARIANGELA VACATELLO,

Ludwig van Beethoven – Sonata per fa op. 57 Appassionata; Franz Liszt – Au bord d’une source, Studio noumenico per fa n. 10; Aleksandr Skrjabin – Sonata n. 9 op. 68 La Messa nera, Studio op. 42 n. 5, Sonata n. 10 op. 70 degl’insetti, Vers la flamme poesia op. 72

Mariangela Vacatello, ostiere fresco della stagione del Teatro alla Scala e a fine di grandi che l’Orchestra Nazionale della RAI,  è nata a Castellammare a fine di Stabia e inizia a lui studi musicali a 4 , . Successivamente, entra all’Accademia Pianistica “Incontri Col Maestro” a fine di Imola, in quale luogo si è formata verso Franco Scala e Piero Rattalino. Si impone sulla internazionale all’infanzia a fine di 17 , col 2° mercede al appoggio Liszt  a fine di Utrecht. Da quel momenti annovera parecchi riconoscimenti, al Concorso Busoni a fine di Bolzano, Van Cliburn per Texas, Top of the World per Norvegia, Queen Elisabeth a fine di Brussel, , Rising Star e parecchi altri.

Giovedì 27 ottobre 2022 – Teatro Sannazaro – ore 20.30

GIUSEPPE GIBBONI, violino

NUOVA ORCHESTRA DA CAMERA FERRUCCIO BUSONI

MASSIMO BELLI, maestro di cappella

Vasilij Kalinnikov – Serenade per archi; Henryk Wieniawski – Variazioni su un Tema insolito per violino e archi; Niccolò Paganini – La Campanella per violino e orchestra; Edvard Grieg – Due Melodie Elegiache per archi, Dai tempi a fine di Holberg, suite per contegno preistorico 

Giuseppe Gibboni è il giovanissimo  trionfatore del 56° Concorso Internazionale Paganini a fine di Genova, il principale italiano per più avanti 20 .  Si esibirà verso La Nuova Orchestra da parte di cella Ferruccio Busoni , articolato esatto attendibile nel 1965 da parte di Aldo Belli,  una delle prime orchestre da parte di cella caso per Italia nel dopoguerra. 

Giovedì 3 novembre 2022 – Teatro Sannazaro – ore 20.30

ANDREA GRIMINELLI, flauto 

ACCADEMIA DI SANTA SOFIA

Venezia e Napoli: coppia scuole musicali a comparazione

Tommaso Albinoni – Sinfonia per archi e infimo perenne per sol La Serenissima; Saverio Mercadante – Concerto per flauto e archi per mi ; Francesco Durante – Concerto n. 8 per la maggiori La Pazzia; Antonio Vivaldi – Concerto per flauto, archi e infimo perenne per maggiori op. 10 n. 3 Il Gardellino

La fiaba del flauto Andrea Griminelli può esaltare collaborazioni verso nomi del peso  a fine di  Luciano Pavarotti, Elton John, James Taylor, Bradford Marsalis e il meraviglioso Ian Anderson big dei Jethro Tull.  In questo verso la esimio orchestra beneventana Accademia a fine di Santa Sofia, mette a comparazione le grandi scuole musicali  barocche.

Giovedì 10 novembre 2022 – Teatro Sannazaro – ore 20.30

FRANCESCA DEGO, violino

MARTIN OWEN, cima

ALESSANDRO TAVERNA,

Wolfgang Amadeus Mozart – Sonata per violino e per mi K. 304; György Ligeti – Trio per violino, cima e ; Olivier Messiaen – Appel interstellaire per cima soletto; Johannes Brahms -Trio per violino, cima e per mi bemolle maggiori op. 40

Tris d’assi per questo particolarissimo a fine di banda da parte di cella. Tra le violiniste in misura maggiore acclamate per Italia e all’, nata a Lecco da parte di padre e madre italo-americani 33 fa, Francesca Dego è vincitrice a fine di concorsi nazionali ed internazionali. Considerato unito dei principali suonatori a fine di cima per Europa, Martin Owen ha rimbambito che solista e musicante da parte di cella complessivamente il pianeta. Attualmente ricopre la luogo a fine di Primo Corno accanto la BBC Symphony Orchestra. Alessandro Taverna si è celebre a gradino internazionale al Concorso Pianistico a fine di Leeds nel 2009. Da pertanto la sua strada ciò ha portato ad dar spettacolo nelle in misura maggiore importanti sensatezza e stagioni musicali.

Giovedì 17 novembre 2022 – Teatro Acacia – ore 20.30

GIUSEPPE ALBANESE,

ORCHESTRA FILARMONICA DEL FESTIVAL PIANISTICO DI BRESCIA E BERGAMO

PIER CARLO ORIZIO, maestro di cappella

Wolfgang Amadeus Mozart – Concerto per e orchestra n. 18 per si bemolle maggiori

  1. 456; Benjamin Britten – Young Apollo op. 16 per , quartetto d’archi e orchestra d’archi; Wolfgang Amadeus Mozart – Concerto per e orchestra n. 21 per do maggiori
  2. 467

Tra i in misura maggiore richiesti pianisti della sua progenie, Giuseppe Albanese alterna coppia concerti a fine di Mozart verso un particolarissimo pagina a fine di Britten per questo verso la prestigiosa Orchestra Filarmonica del Festival Pianistico a fine di Brescia e Bergamo. Un congregazione il quale ha riscosso lungo fatto per una fresco tournée.

Giovedì 24 novembre 2022 – Teatro Sannazaro – ore 20.30

MASSIMO QUARTA, violino

PIETRO DE MARIA,  

Integrale delle Sonate a fine di Johannes Brahms per violino e – principale

Johannes Brahms – Sonata n. 1 per sol maggiori op. 78, Sonata n. 2 per la maggiori op. 100 

Sonata n. 3 per op. 108 

La Associazione Alessandro Scarlatti mette a figura un seguente seguente “colpo” cameristico presentando la ambo formata dal violinista  Massimo Quarta e dal pianista  Pietro de Maria noti  alla spicciolata al intervenuti napoletano il quale ha avuto strada a fine di apprezzarne le doti solistiche. I coppia artisti   affrontano   le tre splendide Sonate per violino e  a fine di Johannes Brahms, il quale furono composte  nell’ a fine di un decennio per il 1878 e il 1886.

Mercoledì 7 dicembre 2022 – Teatro Acacia – ore 20.30

EMANUIL IVANOV,

Domenico Scarlatti – 5 Sonate; Ludwig van Beethoven – Sonata per op. 31 n. 2 La Tempesta; Emanuil Ivanov – Tema verso variazioni; Ferruccio Busoni – Sonatina n. 6 super Carmen; Franz Liszt – Après une lecture de Dante desiderio forse sonata 10b n.7

Il giovanissimo trionfatore del Concorso Pianistico Ferruccio Busoni 2019, unito dei in misura maggiore brillanti pianisti emergenti della internazionale, si presenta a in tutto compiuto verso un intenzione il quale per Scarlatti, Beethoven e Liszt inserisce un presente a Busoni e un pagina a fine di sua componimento. 

Giovedì 15 dicembre 2022 – Teatro Acacia – ore 20.30

DANILO REA,  

MASSIMO MORICONI, contrabbasso 

ALFREDO GOLINO, batteria

TAKE ZERO – La aria d’pittore italiana degli ultimi 30 per stile jazz 

La smania per la banda, il diversivo, la ceffo e la desiderio a fine di tre amici, ancor prima del tempo il quale rispettati professionisti, si amalgamano per una inverosimile interazione melodioso il quale trascende dal consueto contegno jazzistico, esaltando le melodie dei grandi autori italiani.

Giovedì 19 gennaio 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30

ALEXANDER GADJIEV,  

Fryderyk Chopin – 6 Preludi da parte di op. 28; Robert Schumann – Fantasia per do maggiori op. 17; Claude Debussy – Pour les arpègés composés, Les terrasse de audience de claire de lune, Ce qu’a vu le vent d’Ouest; Modest Musorgskij – Quadri da parte di un’relazione 

Alexander Gadjiev, il pianista goriziano, nel mese a fine di ottobre 2021 ha ottenuto il in relazione a mercede alla XVIII pubblicazione dell’International Fryderyk Chopin Piano Competition, il malioso appoggio intento completamente a Chopin il quale si svolge a Varsavia dal incerto 1927. Non soletto: Gadjiev ha ottenuto altresì l’ambìto  “Premio speciale Krystian Zimerman per la miglior esecuzione di una Sonata”.

Giovedì 26 gennaio 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30

QUARTETTO EOS

DAVIDE ALOGNA, violino,

ENRICO PACE,  

Franz Joseph Haydn – Quartetto per archi n. 32 per do maggiori, op. 20 n. 2, Hob: III:32; Ernest Chausson – Concerto per maggiori per violino, e quartetto d’archi op. 21

Il Quartetto Eos ha prigioniero l’accuratezza del sommario melodioso della stessa epoca per la immediatezza e la precipizio delle interpretazioni, collezionando importanti riconoscimenti e vittorie per concorsi internazionali e nazionali. Nella seconda pezzo del il Quartetto si esibirà verso Enrico Pace, pianista militante sulla internazionale, il quale vanta importanti collaborazioni verso alcune delle orchestre europee in misura maggiore prestigiose, e verso Davide Alogna, violinista casto ed duttile, unito dei in misura maggiore attivi musicisti per ciò saggio, la riscoperta e la spaccio del catalogo del novecento italiano. 

Giovedì 9 febbraio 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30  

GRAZIA RAIMONDI, violino

LUIGI PIOVANO, violoncello 

Georg Philipp Telemann – Fantasia n. 9 per si per violino soletto; Alfred Schnittke – Madrigal per memoriam Oleg Kagan per violino soletto; Johann Sebastian Bach – Suite per violoncello soletto n. 1 per sol maggiori BWV 1007; Arcangelo Corelli – Sonata a violino e violone per op. 5 n. 12 La Follia; Zoltán Kodály – Duo per violino e violoncello op. 7

La solista Grazia Raimondi ha a lui studi a fine di violino verso  Franco Gulli per il violino e Rostislav Dubinsky per la banda da parte di cella accanto l’Indiana University, negli Stati Uniti, in quale luogo ha conseguito l’Artist Diploma. Luigi Piovano  da parte di più avanti vent’ è principale violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale a fine di Santa Cecilia e suona sempre per duo verso Antonio Pappano.

 Giovedì 16 febbraio 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30 

TRIO JEAN PAUL 

Integrale dei Trii a fine di Robert Schumann, Felix Mendelssohn e Johannes Brahms (I ) 

Robert Schumann – Trio per fa maggiori op.80; Johannes Brahms – Trio per do op. 101; Felix Mendelssohn – Trio per do op. 66

“Le interpretazioni del Trio Jean Paul possiedono il segno di un’intelligenza che trasmette la gioia del suono e ricche di una curiosità passionale: drammaticamente sorprendenti ma sempre di una chiarezza delicata, solisticamente proposte ma pervase da un senso poetico del dialogo strumentale”. Questo scriveva il Tagesspiegel a fine di Berlino nell’occasione più adatta a fine di un del Trio Jean Paul alla Filarmonia berlinese. La selezione del pseudonimo esprime una a coloro simpatia dettaglio verso la banda a fine di Robert Schumann : “Papillons”, unito dei primissimi capolavori pianistici a fine di Schumann fu ispirato al compositore dalla a fine di” Flegeljahre”, il in misura maggiore collaudato romanzo dello novelliere lirico tedesco Jean Paul.

Giovedì 23 febbraio 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30  

QUINTETTO BARTHOLDY 

Alexander von Zemlinsky – Due movimenti per quintetto per ; Wolfgang Amadeus Mozart – Quintetto per si bemolle maggiori  K. 174; Johannes Brahms – Quintetto per sol maggiori  op. 111

Nell’era 2009, per congiuntura dei 200 della lignaggio a fine di Felix Mendelssohn, cinque musicisti tedeschi  decisero a fine di dar durata invariabilmente ad un quintetto. Di vecchio i quartetti per archi invitano un’altra viola per singoli concerti allorquando si cambiale a fine di assalire il catalogo per quintetto. Gli artisti il quale compongono il Bartholdy hanno il quale ci sono parecchi lavori a fine di lungo utilità il quale per varie ragioni vengono forse mai più proposti per . La reciproca e consolidata affettuosità dei familiari componenti e a lui unanimi apprezzamenti il quale questa istruzione va riscuotendo per Europa, stanno contribuendo a far valutare le opere appositamente scritte per il quintetto d’archi.  

Giovedì 16 marzo 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30   

JAN LISIECKI,  

Fryderyk Chopin – Studio per do maggiori op. 10 n. 1 ; Notturno per do op. post.; Studio per la op. 10 n. 2; Notturno per mi maggiori op. 62 n. 2; Studio per mi maggiori op. 10 n. 3; Studio per do diesis op. 10 n. 4; Notturno per do diesis op. 27 n. 1; Notturno per bemolle maggiori op. 27 n. 2; Studio per sol bemolle maggiori op. 10 n. 5; Studio per mi bemolle op.10 n. 6; Notturno per mi bemolle maggiori op. 9 n. 2; Notturno per do op. 48 n. 1; Notturno per sol op. 15 n. 3; Studio per do maggiori op. 10 n. 7; Notturno per fa maggiori op. 15 n. 1; Studio per fa maggiori op. 10 n. 8; Studio per fa op. 10 n. 9; Notturno per si bemolle  

  1. 9 n. 1; Studio per la bemolle maggiori op. 10 n. 10; Notturno per la bemolle maggiori op. 32 n. 2; Studio per mi bemolle maggiori op. 10 n. 11; Notturno per do diesis op. post.; Studio per do op. 10 n. 12

A soli diciotto  Jan Lisiecki è l’essere il in misura maggiore immaturo maestro della memoriale a avere un Gramophone “Young Artist” Award. Definito “cristallino, lirico e intelligente” dal New York Times e “Un pianista di inusuale raffinatezza e immaginazione” dal Boston Globe, a soli ventisette il pianista canadese  si esibisce per più avanti cento concerti all’era complessivamente il pianeta

Giovedì 23 marzo 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30   

QUARTETTO ADORNO

SANDRO DE PALMA,

Camille Saint-Saëns – Quintetto per la op. 14; César Franck – Quintetto per fa  

 Un affidato al immaturo però affermatissimo Quartetto Adorno, sul tribuna verso il pianista Sandro De Palma. Un presente a Camille Saint-Saëns, nel centenario della fine del compositore francese, il quale abbigliamento il inerente bravura a fine di pianista al prestazioni dei in misura maggiore ambiziosi brani del di loro aria, che il Quintetto a fine di César Franck il quale ascolteremo nella seconda pezzo. 

Giovedì 6 aprile 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30  

TRIO AMATIS

Ludwig van BeethovenTrio per si bemolle maggiori op. 11 Gassenhauer; Dmitrij Šostakovič Trio n. 1 op. 8; Franz Schubert Trio per mi bemolle maggiori op. 100

Debutto napoletano per il  Trio Amatis, immaturo insieme trionfatore del mercede New Generation Artist della BBC. Il insieme  si è prontamente imposto che una delle principali formazioni cameristiche della nuova progenie:  indi potenza tre settimane dalla sua regime, avvenuta nel 2014, ha ottenuto il Premio del Pubblico alla Grachtenfestival Competition a fine di Amsterdam

Giovedì 13 aprile 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30  

STEFANO DI BATTISTA, sax

DANIELE SORRENTINO, contrabbasso

ANDREA REA,

LUIGI DEL PRETE, batteria

Morricone Stories

Uno eccellente presente del sassofonista Stefano Di Battista al compositore e Premio Oscar Ennio Morricone, al quale epoca da parte di una sincera affettuosità e da parte di diverse collaborazioni. La banda a fine di Morricone significa estasi a fine di tracce melodiche forte emozionali, per una canovaccio a fine di armonie intelligenti, ed è scrupolosamente come il quale fa il jazz, e tuttora a fine di in misura maggiore come il quale fa unito che Stefano Di Battista, il quale verso i temi del Maestro gioca che fossero soggetto magica, materia a fine di quella eccellente e misteriosa teatro della banda il quale ci riempie forse incomprensibilmente l’spirito.

Mercoledì 10 maggio 2023 – Teatro Sannazaro – ore 20.30  

GABRIELE PIERANUNZI, violino 

GIORGIA TOMASSI,   

Integrale delle Sonate per violino a fine di Robert Schumann 

Robert Schumann – Sonata n. 1 per la op. 105; Sonata n. 2 per op. 121; Sonata n. 3 per la WoO 27

In sazio sentimento cameristico il a fine di coppia celebrati artisti italiani, la pianista Giorgia Tomassi e il violinista Gabriele Pieranunzi, il quale hanno a fine di offrire il intenzione al catalogo a fine di Robert Schumann. In intenzione le tre sonate: la terza, pubblicata soletto nel 1956, contiene il in relazione a e quarto marcia della Sonata F.A.E, a tre mani da parte di Schumann, Brahms e Dietrich e dedicata al meraviglioso violinista Joachim; ai coppia movimenti da parte di marito composti all’intrinseco a fine di questa  Sonata, Schumann aggiunse posteriormente il principale e il in relazione a, costruendo allo stesso modo la sua terza Sonata.

Giovedì 18 maggio 2023Teatro Sannazaro – ore 20.30  

QUARTETTO KUSS 

Miniature Russe e Armene; Igor Stravinskij – Tre pezzi per quartetto d’archi n. 2, Concertino per quartetto d’archi n.7; Pëtr Il’ič Čajkovskij – Andante cantabile per si bemolle maggiori; 

Ludwig van Beethoven – Quartetto per archi per mi , op. 59 n. 2

L’ineffabile guarnizione artistico situa il Quartetto Kuss in mezzo le antenati formazioni quartettistiche a fine di . Nel 2002 al Quartetto sono stati assegnati il principale mercede del Deutscher Musikrat e il Premio Borciani. Nel 2003 è stata la giro del Premio Borletti-Buitoni e del lungo percorso internazionale “Rising Stars”. La strada essi ha condotti dalla Carnegie Hall a fine di New York al (19) a fine di Amsterdam, dalla Wigmore Hall a fine di Londra alla Philharmonie a fine di Berlino. Ospiti dei in misura maggiore importanti manifestazione europei, hanno realizzato tournée negli Stati Uniti, per Australia, Sudamerica e Giappone.

ABBONAMENTI

Abbonamento stagione concertistica 2022/2023 (19 concerti)

I° SETTORE pubblico e I° corteo a fine di palchi € 300,00

II° SETTORE II° e III° corteo a fine di palchi   € 230,00

RIDOTTO FEDELISSIMI € 220,00 *

GIOVANI (under 30) € 80,00

Abbonamento Teatro Acacia (3 concerti)

PLATEA € 50,00

GALLERIA €40,00

Abbonamento aperto a 8 concerti (a selezione)

II° e III° corteo a fine di palchi € 115,00 **

** disponibili a andare via dal 10 ottobre 

*a lui abbonamenti fedelissimi possono consistere acquistati soletto accanto:
Associazione Scarlatti, Napoli, Piazza dei Martiri 58 ore 10-13 e 15.30-18 giorni feriali ESCLUSO IL LUNEDI’

Abbonamenti e biglietti online: www.azzurroservice.it

Prevendite: Concerteria, condotto Schipa 23 Il Botteghino, condotto Pitloo 5 MC Revolution, condotto Palermo 124  

a lui abbonati della stagione antecedente possono dimostrare il spazio per il 23 settembre e il 7 ottobre 2022  nuovi abbonamenti dal 10 ottobre 2022 disponibili altresì online 

Biglietti stagione concertistica 2022/2023

I° SETTORE pubblico e palchi I° corteo € 25,00

II° SETTORE palchi II°corteo  € 18,00

III° SETTORE palchi III°corteo  € 12,00

RIDOTTO (under 30 ) € 12,00

– Advertisement –

Ti piace questo Articolo? Lascia un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: